Betoncino armato

Pubblicato il 16 Aprile 2016

Betoncino armato

Oggi, volevo parlare di un'ottimo materiale da utilizzare per il consolidamento di pareti portanti segnate dal tempo, da crepe vistose e preoccupanti. E' consigliabile inervenire sulla parete sia internamente che esternamente, cioè inglobare la parete vecchia con due pareti di betoncino con spessore minimo di 5 cm. Questo materiale viene applicato con macchina intonacatrice e viene applicato dopo aver messo in opera la rete elettrosaldata sia dentro che fuori ed ancorato la rete interna con quella esterna con dei ferri tondini passanti nella muratura.

Il lavoro ha un costo abbastanza elevato, ma ancora in molti optano per la meno onerosa messa in opera di intonaco tradizionale con rete elettrosaldata per consolidare il proprio immobile, non ha gli stessi coefficenti di resistenza del betoncino, ma offre buone performance consolidanti

Questo è un esempio di voce da capitolato stabilito dalla camera di commercio, se si esegue la lavorazione solo su una facciata (ho considerato il prezzo del 2010 perchè lo si può considerare attuale)

Prezziario Regione Lazio 2010

Voce EP:

Consolidamento di pareti in muratura con intonaco armato ed iniezioni, tramite iniezione di miscela a base di cemento o altra base legante, applicazione di rete elettrosaldata e betoncino con le seguenti modalità di esecuzione:
a) preparazione delle pareti tramite spicconatura dell'intonaco vecchio;
b) scarnitura delle connessure;
c) pulitura abbondante e lavaggio della superficie muraria;
d) sigillatura dei giunti con idonea malta scelta della D.L. ;
e) esecuzione di un reticolo costituito mediamente da n. 4 iniezioni per ogni metro quadrato utilizzando le cavità presenti sui
giunti o praticandole con trapano elettrico a solo rotazione, il cui diametro di perforazioni sia minimo di 20 mm, nel paramento murario, spinte almeno fino a metà spessore del muro, compresi i 4 spezzoni di acciaio;
f) fissaggio dei boccagli con idonea malta o legante puro;
g) pulitura del foro mediante lavaggio a pressione controllata con acqua ed aria;
h) iniezioni di miscela a base di cemento tipo 325 o 425, oppure con altra base legante a scelta della D. con dosaggio minimo di 200 kg a metro cubo;
i) asportazione dei boccagli e della malta di fissaggio;
j) applicazione di rete elettrosaldata su una od entrambe le facce della muratura con tondini del diametro minimo di 5 mm di acciaio B 450 C a maglie quadrate 100x100 mm compresa la legatura della rete con tondino di acciaio (B 450 C 6 mm) agganciato alla maglia della rete;
k) perforazione delle pareti;
l) sigillatura dei fori risultanti con idonea malta antiritiro;
m) applicazione dell'intonaco con idonea malta a base di cemento antiritiro dosato 300 chilogrammi a pasta fina di spessore minimo 30 mm, oppure con altra base legante, rifinitura a frattazzo;
n) carico, trasporto e scarico all'interno del cantiere del materiale di risulta;
o) mano d'opera e attrezzature speciali necessarie.
E' inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito:

A 21.01.17.a. con applicazione su una sola faccia della muratura mq € 87,91
A 21.01.17.b. con applicazione su entrambe le facce mq € 134,69     
Betoncino armato

Scritto da Artigiano Rosario Geom. Rosario

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post